Salta il matrimonio tra Vodafone Italia e Iliad

11 Febbraio 2022, di Massimiliano Volpe

L’integrazione tra Vodafone Italia e Iliad è saltata, almeno per il momento.  Dopo le indiscrezioni circolate nei giorni scorsi circa un’offerta da parte dell’operatore di tlc francese Iliad per rilevare la divisione di Vodafone in Italia, la società inglese ha reso noto di avere rifiutato la manifestazione preliminare di interesse per il 100% della controllata italiana arrivata da Iliad e Apax Partners perché non è stata ritenuta nel migliore interesse dei soci.

Da parte sua Iliad prende atto del rifiuto da parte di Vodafone della sua offerta da 11,25 miliardi di euro per Vodafone Italia e precisa che iliad Italia perseguirà la sua strategia stand-alone.

Dopo anni di bassi margini le principali società di telecomunicazioni europee stanno cercando di consolidarsi per ampliare le loro quote di mercato e rendere possibili sinergie ed economie di scala anche vista degli importanti investimenti per le reti 5G.

Il gruppo francese detiene una quota pari al 7,7% del mercato italiano mentre a Vodafone fa capo un altro 28,5%. In caso di successo, l’accordo avrebbe creato un potente gruppo delle tlc, con una penetrazione del mercato mobile di circa il 36% e ricavi totali vicini ai 6 miliardi di euro visto che nel periodo 2020-21 Vodafone ha generato, in Italia, 5,5 miliardi di euro di vendite e un margine operativo lordo di 800 milioni di euro. Nei primi nove mesi del 2021 Iliad ha registrato in Italia un giro d’affari pari a 590 milioni di euro.