Rumor: Fed pronta a sospendere i rialzi dei tassi nel 2019

21 Novembre 2018, di Alberto Battaglia

Un rapporto di Market News International afferma che la Fed potrebbe sospendere il suo ciclo di rialzo dei tassi già dalla prossima primavera, come supporto alle obbligazioni. Alla base della rivelazione ci sarebbe un funzionario senior della Fed, che ha parlato in condizioni anonime all’agenzia stampa.

I trader hanno reagito alle indiscrezioni, dando avvio a un rally dei bond e dell’azionario dopo l’ondata di vendite subita poche ore prima. La cosa farebbe anche piacere agli agenti immobiliari visto che le vendite di case esistenti in Usa hanno subito il calo più marcato dal 2014 (vedi grafico).

“Ci sono state alcune notizie secondo cui la Fed potrebbe sospendere gli aumenti dei tassi all’inizio della primavera, quindi penso che il mercato si sia un po’ emozionato per questo, in generale”, ha detto a Reuters Tom di Galoma, managing director di Seaport Global Holdings a New York.

Il risultato di questa indiscrezione, unita al raffreddamento della domanda di beni durevoli ha assottigliato i rendimenti dei Treasuries Usa mercoledì. Gli ordini di beni strumentali, poi, sono rimasti inaspettatamente invariati a ottobre. Gli altri dati macro pubblicati si possono considerare contrastanti.

Nel frattempo perde quota anche la forza del dollaro, con l’indice del dollaro di Bloomberg – che misura la prova del biglietto verde nei confronti di un paniere di valute rivali – in calo dello 0,20% a 96.6390 dollari. Lo S&P 500 ha aperto in territorio positivo, guadagnando al momento lo 0,69% a 2.660,19 punti. Il Nasdaq 100 si trova in rialzo dello 0,68% a 6.571,62 punti. Il Dow Jones è anch’esso in territorio positivo a 24.575,58 punti (+0,45%).