Risparmio gestito: raccolta a +3,5 miliardi in luglio. Torna positivo saldo da inizio anno

9 Settembre 2020, di Mariangela Tessa

A luglio l’industria del risparmio gestito in Italia ha registrato una raccolta netta di 3,5 miliardi di euro, di cui 1,8 miliardi nei fondi comuni e 1,7 miliardi nelle gestioni di portafoglio, secondo quanto reso noto da Assogestioni.

Un bilancio che ha portato il saldo da inizio anno in positivo per 2,8 miliardi di euro.

In crescita il patrimonio del settore, sostenuto dalle nuove sottoscrizioni e dall’effetto dell’attività di gestione, in aumento per 21 miliardi rispetto al mese precedente a 2.287 miliardi di euro.

Il 52% delle masse, pari a circa 1.180 miliardi , è impiegato nelle gestioni di portafoglio. Il restante 48% (1.107 mld) è investito in fondi comuni.

I fondi aperti hanno raccolto 1,6 miliardi, con i prodotti di lungo termine che hanno totalizzato flussi in entrata per 2,8 miliardi.

Le preferenze degli investitori

I risparmiatori italiani hanno orientato le proprie preferenze sugli azionari (+2 miliardi), sugli obbligazionari (+1,3 miliardi) e sui bilanciati (+404 milioni).