Rientro capitali, evasori pentiti hanno tempo fino a dicembre

29 Settembre 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – È bastato un quarto d’ora al Consiglio dei ministri per varare due decreti legge questa mattina. Uno riguarda la proroga fino a fine dicembre della scadenza per l’adesione alla “voluntary disclosure”, la volontaria denuncia al fisco di beni e capitali nascosti detenuti all’estero e in Italia. Come ci si aspettava, il testo dovrebbe prevedere una proroga al 30 novembre del termine per la presentazione delle domande e al 31 dicembre per l’integrazione della documentazione.

Il secondo decreto riguarda lo stop all’aumento delle accise sui carburanti dal primo ottobre, che sarebbe scattato come clausola di salvaguardia fiscale.

Introdotte anche novità in materia di finanza degli Enti locali, ma non sono stati dati dettagli sui provvedimenti emanati.

(Cba)