Quattro consigli per evitare spese pazze durante l’Estate

12 Luglio 2019, di Alberto Battaglia

Il sole, le vacanze, la bella vita: per chi può permetterselo, l’Estate è la stagione durante la quale godersi relax e qualche sfizio in più. Il rischio di lasciarsi prendere la mano, però, è sempre dietro l’angolo. L’emittente Cnbc ha riassunto alcuni semplici suggerimenti per tenere sotto controllo le spese ed evitare spiacevoli sorprese.

  • Stabilisci un budget per le vacanze. La regola numero uno per non sforare oltre una soglia è, prima di tutto, aver chiaro quanto si intende spendere ancor prima di partire. Secondo un’indagine Coldiretti, durante l’Estate scorsa gli italiani che hanno fatto una vacanza hanno speso, nel 36% dei casi, non più di 500 euro, il 33% tra i 500 e i 1.000 euro, e il 16% tra i 1.000 e i 2.000 euro. A seconda delle proprie disponibilità, dunque, è bene porsi un obiettivo e impegnarsi a mantenere le spese entro la soglia stabilita. Non solo, è possibile dividere la cifra decisa per sei e iniziare a risparmiare una quota mensile da gennaio a giugno.
  • Il gioco dell’attesa. Quante volte ci si accorge di non aver realmente bisogno di qualcosa solo dopo aver proceduto all’acquisto? Il gioco dell’attesa, che si applica ai grossi acquisti, consiste nell’aspettare 30 giorni prima di fare una grande spesa. Se il bisogno di comprare persiste, sarà più facile capire che si trattava di qualcosa di effettivamente necessario.
  • Evita l’utilizzo di carte di credito. E’ stato dimostrato da diverse ricerche che l’utilizzo di denaro immateriale, come quello delle carte di credito, incoraggia spese superiori rispetto al contante. In più, utilizzando il contante laddove possibile si limita il pagamento degli interessi sulla carta di credito.
  • Monitora spese. Alcune spese durante le vacanze sono fisse, ma buona parte delle spese dipendono da scelte fatte giorno per giorno come lo shopping e i ristoranti. Tenere un conto completo delle spese aiuta mantenersi in linea con il budget stabilito e a orientare gli acquisti strada facendo.