Putin: “Sosterremo la Siria in caso di attacco”

6 Settembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Comunque la si voglia interpretare, è una dichiarazione di guerra contro gli Stati Uniti. La Nuova Guerra Fredda rischia di diventare una guerra reale, combattuta sul suolo siriano.

Shock al G20: il presidente russo Vladimir Putin, parla chiaro in occasione della conferenza stampa del meeting e afferma che, nel caso in cui la Siria venisse attaccatta, la Russia la sosterrebbe. Questo, proprio mentre secondo alcune fonti l’America sarebbe pronta a sferrare un attacco aereo contro il paese di una durata di almeno 48 ore.

Nelle ultime ore la Russia ha riferito di avere prove che dimostrerebbero che le armi chimiche sono state utilizzate dai ribelli, e non dal regime di Assad, grazie al sostegno proprio degli Stati Uniti.

Ascuotere l’opinione pubblica mondiale, è arrivato un video pubblicato dal New York Times, che mostra l’esecuzione di sette uomini da parte dei ribelli.