Putin: “guerra in Ucraina sarebbe evento apocalittico”

24 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

Una guerra in Ucraina sarebbe un evento “apocalittico” ma probabilmente non succederà mai. Lo ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin.

“Ritengo – ha detto lo zar ai media russi – che uno scenario apocalittico sia improbabile e spero che non arriveremo mai a quel punto”,

Putin è fiducioso sul fatto che se gli accordi di Minsk sono implementati nella loro completezza, allora la crisi si stabilizzerà. Nonostante il cessate il fuoco imposto da Francia, Germania, Russia e Ucraina, tuttavia, gli sconti nell’est del paese continuano.

L’accordo di Minsk prevede una tregua tra le forze ucraine e i separatisti filo russi e il ritiro delle armi pesanti da parte di entrambe le fazioni protagoniste del conflitto sanguinolente.

Nonostante la ripetuta violazione degli accordi Putin sostiene che non ci sia bisogno di agire immediatamente andando oltre gli accordi di Minsk, per esempio tenendo nuove trattative di pace o riconoscere formalmente i gruppi dei ribelli indipendentisti come la Repubblica Popolare di Donetsk o la Repubblica Popolare di Lugansk.

“Spero veramente che l’accordo sia implementato. Se lo sarà sarà il modo corretto di normalizzare la situazione nella regione ucraina”.

Ma il caos scatenato nella parte orientale dell’ex repubblica sovietica, al confine con la Russia, suggerisce che la tregua fatica a essere mantenuta.

Venerdì il Consiglio ucraino di Sicurezza e Difesa nazionale ha riportato ben 300 violazioni del cessate il fuoco che è stato imposto appena una settimana fa.

(DaC)