Private equity: Azimut Libera Impresa rileva il 65% di Sicer

16 Novembre 2020, di Redazione Wall Street Italia

Azimut prosegue il suo impegno a sostegno delle imprese italiane secondo i progetti strategici dedicati agli investimenti in economia reale. Nel dettaglio Azimut Libera Impresa SGR– per conto del fondo di Private Equity Demos 1 – ha siglato un accordo vincolante per l’acquisto del 65% di Sicer, azienda con sede a Fiorano Modenese (MO) tra i leader mondiali nella progettazione, produzione e distribuzione di prodotti chimici speciali per la smaltatura e la decorazione della piastrella ceramica.

Sicer, che opera a livello globale con stabilimenti produttivi e commerciali in Italia, Spagna, Messico, Indonesia, Polonia, Turchia ed India, fornisce prodotti e soluzioni personalizzate nel settore della ceramica garantendo assistenza tecnica specializzata. Il Gruppo Sicer nel 2019 ha registrato un fatturato consolidato di circa 73 milioni di euro realizzato prevalentemente all’estero.

“L’operazione con Sicer, realizzata tramite il fondo di Private Equity Demos 1, segna un altro passo importante nella strada intrapresa da Azimut Libera Impresa dedicata agli investimenti in economia reale per i clienti del Gruppo Azimut. L’investimento in Sicer testimonia la capacità di interpretare al meglio le esigenze di imprese ed imprenditori attraverso l’ampio spettro di soluzioni innovative offerte dai fondi gestiti da ALI” ha chiarito Marco Belletti, Ceo di Azimut Libera Impresa SGR.

Il nuovo assetto societario vedrà Azimut Libera Impresa detenere il controllo di Sicer al fianco dei soci imprenditori Gianfranco Padovani, riconfermato Presidente, e Giuliano Ferrari, che restano azionisti, mentre B.Group, holding di partecipazioni industriali, cederà interamente la sua partecipazione.
Il nuovo azionista ripone piena fiducia in Padovani e Ferrari ai quali, con il ruolo di Amministratori Delegati, verrà affidata la guida del Gruppo Sicer verso nuovi decisivi traguardi attraverso un percorso di continua e robusta crescita. Il closing dell’operazione è previsto entro la fine dell’anno.

“Sicer è tra i leader mondiali nella fascia premium del mercato delle decorazioni superficiali per la ceramica. Crediamo che il Gruppo, grazie alla guida di Gianfranco e Giuliano, possa crescere ulteriormente sia organicamente che attraverso acquisizioni mirate. Siamo orgogliosi di realizzare insieme questo percorso di crescita e di assicurare continuo supporto a Sicer in questa nuova fase di sviluppo” ha chiarito Matteo Bruni, Partner di Azimut Libera Impresa SGR.

“Nel ringraziare B.Group per la fattiva collaborazione e per il proficuo apporto ricevuto in questi anni, siamo estremamente soddisfatti per la partnership con ALI che concretizza un nuovo percorso di crescita che Sicer vuole intraprendere anche attraverso acquisizioni sul mercato. Siamo certi che i nostri clienti che ci hanno premiato fino ad oggi continueranno a credere nell’azienda come partner qualificato per la crescita e lo sviluppo tecnologico” hanno voluto sottolineare Gianfranco Padovani e Giuliano Ferrari, amministratori delegati designati di Sicer.

Demos 1, lanciato dal Gruppo Azimut e gestito da Azimut Libera Impresa SGR, è il primo fondo chiuso di private equity retail al mondo a cui hanno aderito oltre 9.500 clienti che potranno beneficiare delle potenzialità di crescita delle aziende in portafoglio. Il fondo è operativo da marzo 2020 e ha una dotazione di circa 300 milioni di euro. Ad oggi sono circa 15.000 i sottoscrittori dei fondi nel perimetro di Azimut Libera Impresa SGR.

Azimut Libera Impresa ha condotto l’operazione con il proprio team composto da Matteo Bruni (Partner), Matteo Provezza (Investment Manager), Andrea Riccardi (Associate). Il team di ALI è stato assistito da: Studio Legale Giovannelli e Associati (advisor legale); Long Term Partners (advisor di business); E&Y (financial e tax due diligence); ERM (due diligence ambientale). Per i venditori l’operazione è stata seguita direttamente da Equita K Finance (advisor finanziario) e Studio Legale Gatti Pavesi e Bianchi (advisor legale).