Populismo, Monti se la ride: “dopo Brexit, una sconfitta dopo l’altra”

30 Marzo 2017, di Mariangela Tessa

Per l’ex primo ministro Mario Monti, l’ascesa di movimenti populisti in Europa non è cosi preoccupante come in apparenza può sembrare.

In un’intervista all’emittente televisiva Bloomberg, Monti ha confermato che, seppure in Europa i partiti maggiori abbiano perso consensi, nel dopo Brexit si sono verificati una serie di sconfitte dei partiti populisti come dimostrano tra gli altri, i casi dell’Olanda e dell’Austria.

Segno – per l’ex primo ministro italiano – che nel momento in cui si trovano in cabina elettorale gli elettori si rinsaviscono e votano per i partiti maggiori.

Alla domanda del giornalista sulle difficoltà in Italia di portare avanti riforme, Monti risponde con una vena di ottimismo: “È un processo difficile ma non impossibile”.