Pop. Vicenza, al via incorporazione CR Prato e Banca Nuova

13 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Il Consiglio di Amministrazione della Banca Popolare di Vicenza ha deliberato di predisporre un piano di rinnovamento e semplificazione del proprio modello industriale, che prevede nelle sue linee guida la fusione per incorporazione della Cassa di Risparmio di Prato e di Banca Nuova nella Capogruppo. In particolare, il mandato approvato dal Consiglio riguarda la fusione, attraverso incorporazione, della Cassa di Risparmio di Prato nella capogruppo Banca Popolare di Vicenza, con il mantenimento del marchio Cariprato sul territorio di riferimento. Obiettivo è semplificare e razionalizzare la struttura attuale con attenzione al contenimento dei costi. Il piano contempla la costituzione a Prato di una nuova Direzione Regionale e di un Comitato Regionale, quest’ultimo formato da esponenti autorevoli del tessuto sociale ed economico toscano ed in particolare pratese. La struttura territoriale manterrà ampia autonomia per la gestione del credito per assicurare una consolidata attenzione all’economia del territorio in un momento complesso come quello attuale. Per Banca Nuova è previsto un successivo scorporo con una rifocalizzazione delle attività nelle regioni meridionali, allargando la presenza dalla Sicilia e Calabria, dove è già profondamente radicata, alle regioni: Basilicata, Campania e Puglia. Questa razionalizzazione comporterà una valorizzazione del Gruppo Banca Popolare di Vicenza e una maggiore efficienza nei rapporti con la clientela, anche per merito di una migliore copertura a livello nazionale.