Politica e democrazia: italiani i più malcontenti e insoddisfatti d’Europa

29 Settembre 2017, di Alessandra Caparello

Italiani un popolo di malcontenti e insoddisfatti  per quanto riguarda la politica nazionale e l’economia. A dirlo un’indagine realizzata dalla società Bertelsmann Stiftugn secondo cui tra gli europei i cittadini tedeschi sono quelli più soddisfatti e positivi per la direzione che sta prendendo il loro paese.

Oltre la metà dei tedeschi intervistati, il 59% circa si dichiara soddisfatto, una percentuale molto alta rispetto alla media Ue del 36%. Di contro l’87% degli italiani si dichiara invece insoddisfatto.

I nostri concittadini in particolare si dicono meno soddisfatti per quanto riguarda la  democrazia (17%). Guardando agli altri paesi, il Regno Unito è più ottimista, con il 56%, rispetto alla Francia, al 50%.

Ma gli italiani sono insoddisfatti così anche per quanto concerne la situazione economica. Il nostro paese, la quarta economia dell’Unione europea, ha registrato negli ultimi anni una crescita debole anche se vi sono segnali di ripresa. Solo il 46% dei cittadini intervistati dicono di aver l’impressione che loro finanze personali sono rimaste invariate.

Secondo l’indagine i tedeschi hanno generalmente  l’impressione di essere benestanti, soprattutto se confrontati con i loro vicini europei e altri alleati occidentali.

In tutti i paesi nonostante i vari livelli di soddisfazione sullo stato della democrazia dell’economia, tutti concordano su una cosa: il malcontento nei confronti dell’Unione europea.

Solo il 28% dei tedeschi ritiene che Bruxelles stia andando nella giusta direzione e gli italiani ancor ameno appena il 17%. I più ottimisti sono i francesi che salgono al 38%. Ma se dovesse essere indetto un referendum simile a quella della Brexit, nessun paese sceglierebbe di lasciare il mercato unico, come rivela l’indagine. In media il 79% vorrebbe rimanere ma in Italia, solo il 56% afferma di voler votare per rimanere nell’Ue se avesse la possibilità di farla.