La Notizia del giorno pagina 39

L’inflazione della Turchia vola sopra l’80%: record dal 1998

Non si arresta la corsa dei prezzi in Turchia. Nel mese di agosto, il tasso di inflazione ha superato la soglia dell’80% annuo in ulteriore accelerazione rispetto al 79,6% in luglio. Si tratta di un nuovo record dall’estate del 1998. Un record che continua ad avere pesanti ripercussioni sulla lira turca, in continua caduta, e che appare favorito dalle strategie poco ortodosse dalla banca centrale turca che, a fronte dell’impennata dei prezzi, continua a tagliare i tassi di interesse, invece che aumentarli.

Mosca minaccia una tempesta globale in risposta alle sanzioni. E i mercati tremano

Il braccio di ferro tra Russia e Occidente mette le ali al prezzo del gas. All’apertura delle contrattazioni sulla piattaforma olandese TTF, il prezzo del gas naturale è tornato a volare, segnando un incremento del 2% in avvio a 275 euro al megawattora, per poi segnare 266 euro nel contratto ottobre. La colpa è del nuovo stop al gasdotto Nord Stream 1, per il quale il gruppo russo Gazprom prevede lavori di riparazione a una turbina.

Ecco chi sono i dieci uomini più ricchi al mondo

Novità nei piani alti della classifica mondiale dei più ricchi al mondo. Gautam Adani, 60 anni, businessman indiano già l’uomo più ricco d’Asia, è diventato il terzo più facoltoso al mondo, scalzando il re del lusso Bernard Arnault. Mai un asiatico aveva occupato un posto così alto. È quanto emerge dall’ultimo aggiornamento della classifica Bloomberg Billionaire Index.

Il primo NFT del Barcellona venduto per 693mila dollari

Il token non fungibile “In a Way, Immortal” del Barcellona, ​​che è il primo NFT nella storia del club e celebra Johan Cruyff, è stato venduto per 693 mila dollari a un’asta da Sotheby’s a New York il 19 agosto scorso. L’arte digitale audiovisiva NFT ricrea esteticamente un gol segnato da Cruyff, che in seguito divenne l’allenatore del club, contro l’Atletico Madrid nel 1973. Cruyff, morto nel 2016, ha giocato per il Barcellona dal 1973 al 1978 ed è tornato ad allenare il club nel 1988, aiutandolo a vincere la sua prima Coppa dei Campioni nel 1992 oltre a quattro scudetti. Al di là dei trofei, è considerato uno dei guardiani dello stile di gioco e della filosofia del club.

Wall Street, indici azionari ancora in perdita. Ecco perché

Gli indici azionari statunitensi sono scesi oggi a causa delle preoccupazioni per il piano della FED di continuare ad aumentare i tassi di interesse per lottare contro l’inflazione, anche a costo di un rallentamento economico.

Twitter, il Tribunale chiede maggiori informazioni sui profili falsi

Nuova puntata della saga Elon Musk contro Twitter. Questa volta è ambientata in tribunale e riguarda gli account falsi del social. Il giudice del Delaware che presiede la causa intentata da Twitter Inc. per impedire al miliardario Elon Musk di tirarsi indietro dall’accordo di 44 miliardi di dollari per l’acquisto della società di social media ha ordinato a entrambe le parti di fornire maggiori informazioni.

Bollette, rischio raddoppio da ottobre: l’allarme dall’authority dell’energia

Senza interventi straordinari e urgenti da parte delle istituzioni, si rischiano rincari del 100% sulle tariffe delle bollette energetiche già dal primo ottobre: praticamente, un raddoppio dei costi a carico delle famiglie per l’energia. Questo in sintesi l’allarme lanciato dall’Arera, l’authority dell’energia, in una segnalazione inviata prontamente a governo e parlamento.

Italia, in crescita nonostante tutto: PIL al +1% nel secondo trimestre

Nel secondo trimestre dell’anno l’Italia fa registrare una crescita dell’1% in termini congiunturali e del 4,6% in termini tendenziali. Così rende noto l’Istat, secondo cui nel secondo trimestre del 2022, il prodotto interno lordo (Pil), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2015, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato dell’1% rispetto al trimestre precedente e del 4,6% in termini tendenziali.

Tpi, cresce il rischio Italia: la risposta di chi investe allo scudo anti-spread è la diversificazione

L’Italia torna a rappresentare nuovamente un rischio per gli investitori. Nel giro di 24 ore, ci sono stati l’addio di Draghi alla guida del Governo e la conferenza stampa della Bce, che ha presentato il nuovo Tpi.

Apple entra nel club dei pessimisti e mette un freno alle assunzioni 2023

Da ieri anche Apple è entrata nel club dei big-tech che vedono nero il futuro dell’economia americana. E temono che una recessione sia dietro l’angolo. Si giustifica così la decisione di rallentare la crescita delle assunzioni e della spesa per il prossimo anno. Lo scrive Bloomberg News, citando fonti riservate. La notizia oltre ad aver penalizzato il titolo, sta condizionando negativamente i mercati europei.