Piazza Affari: i titoli da comprare e vendere

23 Novembre 2015, di Daniele Chicca

MILANO (WSI) – Le Borse europee hanno chiuso la settimana in rialzo nonostante el tensioni geopolitiche. Il Dax di Francoforte ha guadagnato il 3,84% e il Cac40 di Parigi il 2,14%. Bene anche le borse Usa (S&P500 +3,27% Dow Jones +3,35%) dopo che la Federal Reserve ha definito “appropriato” procedere con un aumento del costo del denaro prima di Natale.

Ma dal punto dei vista dei grafici la situazione è meno stabile. Come segnala Pietro Di Lorenzo di Sos Trader, “il Ftse Mib disegna un black spinning top che prosegue la serie di 5 settimane in cui si alternando ottave positive e negative”. C’è però un modo per sfruttare questa volatilità a proprio vantaggio.

Il listino consolida ormai da 7 settimane all’interno dell’ampio rettangolo sviluppato fra area 21.500 e 22.800 senza fornire particolari segnali direzionali; è possibile – suggeriscono gli analisti tecnici – “sfruttare questo movimento con acquisti sulla base del rettangolo e alleggerimenti in area 22.800″.

Da prestare attenzione, inoltre, ai cambiamenti di orario di negoziazione: a partire da lunedì 23 novembre 2015, infatti, Borsa Italiana li modificherà su alcuni mercati, posticipando in alcuni casi la chiusura delle negoziazioni. In particolare su Mta la negoziazione continua è prorogata di 5 minuti dalle 17.25 alle 17.30 così come l’asta di chiusura (che andrà dalle 17.30 alle 17.35). La negoziazione al prezzo di asta di chiusura avverrà dalle  17:35 alle  17:42.

Fra i titoli interessanti per la prossima seduta, i graficisti segnalano, nell’ordine:

FINMECCANICA, che prosegue il rally disegnando una Long white che archivia una settimana record (+11.15%). “I prezzi si riportano a contatto con la resistenza chiave in area 13.6€: una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale rialzista”.

Tornano i volumi su TELECOM ITALIA, che testa il bordo superiore del rettangolo che ingabbia i prezzi da 11 sedute. Il ritorno sopra area 1.19€ potrebbe calamitare nuovi acquirenti.

STM mostra crescente forza relativa, archiviando la quarta seduta positiva consecutiva. Il superamento di area 6,75€ potrebbe innescare un allungo oltre i 7€.

Inversione della forza relativa anche per FCA che disegna una interessante Long white riportandosi sopra i 13€. Ci attendiamo una ulteriore accelerazione sopra i 13.5€.

OVS riprende la via del rialzo chiudendo la settimana con un progresso dell’8.73%. I prezzi si riportano a contatto con la resistenza in area 6.6€. Possibile intervenire a seguito del break out di questo livello.