Piazza Affari: a termine future e contratti di opzione datati settembre

20 Settembre 2019, di Alessandra Caparello

Oggi, venerdì 20 settembre, è giornata di importanti scadenze tecniche. A termine infatti i future e i contratti di opzione sulle azioni e sugli indici datati settembre 2019. Solitamente nei giorni delle scadenze tecniche i mercati tendono a mostrare una certa volatilità.

Scadenze tecniche: cosa sono

Come riporta Proiezionidiborsa.it, il terzo venerdì di ogni mese scadono le opzioni. Ad ogni scadenza trimestrale, marzo, giugno, settembre e dicembre scadono sia i futures sugli indici azionari che le opzioni. Per questo motivo in queste date, il cambio scadenze e aggiustamenti di portafogli (soprattutto dei fondi comuni e gestori) portano a possibili alti e bassi intraday.

Il Ftse Mib future oggi quindi cambia contratto, passando dalla scadenza settembre a quella dicembre. Il Ftse Mib future ha toccato con i massimi del 19 settembre a 22260 quelli del 13 settembre a 22230, andando poi a terminare a 22165 punti. Il contratto con scadenza dicembre ha invece chiuso a 22010 punti. Stamani attorno alle 9,15 circa un’ora fa il FTSEMib segnava un rialzo dello 0,1% a 22.150 punti, e il FTSE Italia All Share allo 0,11%. Buona partenza anche per il FTSE Italia Mid Cap e il FTSE italia Star, rispettivamente a +0,2% e +01,5%. L’euro apre in rialzo ma resta sotto quota 1,11 dollari, mentre il biglietto verde perde terreno. Stabile lo spread tra Btp e Bund con il differenziale che segna 139 punti base come ieri sera, mentre il tasso di interesse sul decennale italiano è allo 0,88%.