Piano infrastrutture Trump: mille miliardi in 10 anni

30 Marzo 2017, di Alberto Battaglia

Inizia a trapelare qualche informazione in più sul piano di investimenti in infrastrutture annunciato dal presidente Usa, Donald Trump. Secondo quanto ha comunicato il segretario ai Trasporti Usa, Elaine Chao, il piano di investimenti avrà una portata pari a mille miliardi di dollari e sarà svelato entro la fine dell’anno. L’iniziativa, le cui fonti di finanziamento non sono state specificate sarà “un programma strategico e mirato di investimenti del valore di mille miliardi nel corso di 10 anni”, ha fatto sapere Chao, “la proposta coprirà, oltre le infrastrutture dei trasporti, anche i settori dell’energia, acqua e forse anche la banda larga e ospedali per i veterani”.
Il progetto, ha aggiunto Chao, dovrebbe includere anche incentivi per collaborazioni del settore pubblico con quello privato; inoltre verrà perseguito l’obiettivo di velocizzare i processi di approvazione dei progetti governativi.

Finora Trump ha proposto un taglio del budget discrezionale del dipartimento dei Trasporti a 16,2 miliardi di dollari per l’anno fiscale 2018, un calo del 13%. Il mercato sembra mostrare segni d’impazienza sul passaggio ai fatti da parte dell’amministrazione su questo argomento: il Dow Jones Transportation Average è cresciuto dopo le elezioni che hanno visto trionfare Trump, ma dopo i massimi raggiunti il primo marzo ora il listino ha perso circa il 4,3%.

Secondo quanto riporta Cnbc, il piano anticipato dal dipartimento dei Trasporti includerà anche il taglio dei 175 milioni di dollari destinati all’Essential Air Service che supporta i trasporti aerei commerciali verso gli aeroporti delle zone rurali del Paese.