Pensioni: ultimi mesi per Quota 100, identikit dei beneficiari

15 Settembre 2021, di Mariangela Tessa

Ultimo treno per Quota 100. Il 31 dicembre sarà l’ultimo giorno utile per andare in pensione a 62 anni e 38 di contributi, e c’è da prevedere che ci sarà un incremento delle domande entro la scadenza.

A fine agosto si è arrivati a 341mila pensionamenti, per un costo di circa 18,8 miliardi fino al 2030: secondo gli addetti ai lavori, si supereranno le 400mila uscite entro fine anno. Se non sarà una vera e propria fuga di massa, è solo perché i lavoratori chehanno maturato o maturerà i requisiti nel corso di quest’anno, potranno fare domanda anche nei prossimi anni. 

Quota 100: identikit dei beneficiari

Ma chi sono stati i principali beneficiari di del “canale pensionistico” introdotto nel 2019 dal governo Conte 1? Dai dati Inps emerge che un’uscita anticipata su tre riconducibile ai dipendenti pubblici, per oltre due terzi composta da uomini ma non nella pubblica amministrazione dove i pensionamenti con Quota 100 sono per lo più riconducibili alle donne.

Dal punto di vista dei costi, l’istituto di previdenza chiarisce che fino a oggi sono stati spesi più di 4 miliardi per gli “statali”, con assegni lordi medi annuali di 28.064 euro, circa 5,9 miliardi per i lavoratori privati, con trattamenti medi annui 27.237 euro, e 1,66 miliardi per gli “autonomi” ai quali arriva una pensione media annua, sempre al lordo, di 17.983 euro.

In termini assoluti, i dipendenti pubblici usciti con Quota 100 sono 107.237, mentre 166.282 sono i dipendenti privati e 67.609 gli autonomi.

Considerando i pensionamenti per fasce di età, sono 151.849 le persone uscite dal lavoro grazie a Quota 100 con 62 anni mentre 3.759 non li avevano ancora compiuti (per i professori del settore pubblico la scadenza è il primo settembre anche se non hanno ancora compiuto gli anni).

Requisiti per fare domanda

Per richiedere la pensione Quota 100 occorre essere in possesso di un’età anagrafica non inferiore a 62 anni e di un‘anzianità contributiva non inferiore a 38 anni.
Quota 100 non è cumulabile con i redditi derivanti da qualsiasi attività lavorativa, svolta anche all’estero, a eccezione di quelli derivanti da lavoro autonomo occasionale nel limite di 5.000 euro lordi annui.

Come fare domanda

La domanda di pensione Quota 100 può essere presentata online all’Inps attraverso il servizio dedicato Domanda di pensione di anzianità/anticipata Quota 100”. In alternativa si può fare domanda tramite i patronati e gli altri soggetti abilitati alla intermediazione delle istanze di servizio all’INPS ovvero, in alternativa, può essere presentata utilizzando i servizi del Contact center.