“Pensioni flessibili? Sì, come biglietto aereo. Paga il passeggero”

4 Giugno 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – “Quando prendi un biglietto aereo, se lo vuoi flessibile è normale che costi di più, ma mica lo metti in conto agli altri viaggiatori”. E’ questo il paragone fatto dal sottosegretario all’Economia e segretario di Scelta civica, Enrico Zanetti, per dire no alla flessibilità dell’età pensionabile, se a pagarla “è la fiscalità generale”.

“La flessibilità in uscita è un argomento che merita attenzione, un’apertura in termini di approfondimento, ma non si può fare come nei cosiddetti anni d’oro in cui si regalavano i diritti più che conquistarli. Bisogna chiedersi: chi paga? Se a pagare è la fiscalità generale, diciamo di no, siamo d’accordo invece se a pagare è chi si giova della flessibilità stessa”.