Pensione: quattro fattori da considerare per chi vuole trasferirsi all’estero

24 Ottobre 2019, di Mariangela Tessa

Decidere di trasferirsi all’estero durante gli anni della pensione sta diventando sempre più comune anche Italia.
Costo della vita più basso, una migliore qualità della vita, sono alcuni dei motivi dietro la decisione di fare il grande salto. Ma la ricerca del paese giusto potrebbe richiede una ricerca più approfondita di quanto si può immaginare.

Un articolo di NextAvenue.org ha messo nero su bianco gli aspetti principali da analizzare prima di prendere una decisione di vita di questo tipo.

1. Il costo della vita
Prima di tutto conviene stilare un budget sul reddito disponibile, tenendo conto non solo della pensione ma anche dei risparmi (meno i debiti).
Quella cifra darà almeno un’idea approssimativa di ciò che ci si può permettere di spendere ogni mese. Solo a quel punto si potrà identificare il luogo ideale dove andare a vivere.

2. Il  clima 
Dopo aver determinato il budget, si può procedere alla ricerca del luogo ideale anche facendo riferimento al clima. Mare o montagna, meglio – suggeriscono dal sito –  fare un viaggio di perlustrazione per essere sicuri che esista una corrispondenza tra i sogni e la realtà.

3. Distanza dalla tua famiglia
Se è vero che, col tempo, si può adattare il budget alla nuova vita, più difficile è allontanarsi dagli affetti. Prima di fare le valigie, è meglio assicurarsi di essere in grado di vivere lontano dalla famiglia. E non sentirne troppo la mancanza.

4. La vita quotidiana
Altrettanto importante è immaginare come può cambiare la vita quotidiana nel paese in cui si andrà a vivere. Trovare modi interessanti e costruttivi per occupare il tempo può diventate una vera e propria sfida in alcuni paesi. Mentre il rischio di annoiarsi è sempre dietro l’angolo.