Pensione, i migliori sistemi previdenziali al mondo

8 Settembre 2021, di Mariangela Tessa

Non solo la meta più ambita per chi è in pensione a caccia di un buen retiro, la Finlandia svetta in testa alla classifica dei paesi europei per i migliori sistemi previdenziali.  Lo rivela l’ultima classifica redatta da Blacktower Financial Management Group, che mette in fila i rivela i migliori sistemi pensionistici statali del mondo nel 2021 in base a vari fattori, tra cui l’età pensionabile media e i contributi.

La Finlandia si è classificata dunque al primo posto, seguita da Polonia e Svezia, mentre l’Italia siede all’undicesimo posto, alle spalle di Israele ma prima di Austria, Spagna, Norvegia e Giappone.

“La nostra ricerca rivela i migliori paesi del mondo per i sistemi pensionistici: questa ricerca è qualcosa da considerare seriamente quando si decide in quale paese andare a vivere e lavorare all’estero. Inevitabilmente, questo avrà un impatto sul tuo futuro trattamento pensionistico, il che significa che potresti dover lavorare più a lungo per finanziare una pensione confortevole a seconda del paese in cui vivi” ha spiegato Gavin Pluck, direttore di Blacktower Financial Management.

Pensione: chi svetta sul podio dei sistemi previdenziali

Blacktower Financial Management ha analizzato i migliori sistemi pensionistici in tutto il mondo nel 2021 utilizzando indici chiave, come la spesa pubblica, l’età media di pensionamento, i contributi pensionistici medi e la percentuale della popolazione che contribuisce ad alimentare il sistema previdenziale.

Secondo la ricerca, l’elevata spesa pubblica finlandese per le pensioni e una forte percentuale della popolazione che paga i contributi permette ai cittadini finlandesi di sfruttare al meglio la loro pensione. Il secondo posto della Polonia è stato ottenuto grazie all’elevata spesa pubblica per le pensioni e a una delle età pensionistiche medie più basse. Non molto indietro, al terzo posto, la Svezia vede un’alta percentuale della popolazione partecipare attivamente a regimi pensionistici a capitalizzazione. Seguono Slovenia e Francia; nella top 10 ci sono tutti paesi europei tranne Israele al decimo.

 

Ma come abbiamo anticipato, la Finlandia non è solo il paese con il più efficiente sistema pensionistico. Helsinki spicca infatti in cima alla classifica, redatta sempre Blacktower Financial Management Group,  dei paesi più attraenti per chi pensa di trasferirsi all’estero e godersi gli anni della pensione in un posto con una qualità della vita più alta.

Le mete più ambite per qualità della vita

In questo caso, la classifica è stata stilata tenendo conto di alcuni fattori chiave, riferiti a ciascuno Stato, come l’indice di criminalità, l’aspettativa di vita, la percentuale di popolazione ultra 65enne, il prezzo delle case e il costo della vita. Sulla base di questi indicatori, l’Italia ne esce piuttosto bene, assicurandosi il quinto posto, pur senza eccellere in nessun parametro in particolare.