Pensione: i dieci migliori paesi al mondo dove vivere in serenità

16 Febbraio 2022, di Alessandra Caparello

Clima, elementi naturali e artistici, vantaggi fiscali e livello del sistema sanitario sono i fattori presi in considerazione dalla rivista Travel&Insurance per stilare la classifica dei dieci pasi dove vivere serenamente la pensione.

I viaggi sono aumentati nel corso degli anni e molti anziani vogliono continuare l’avventura di esplorare il mondo ritirandosi all’estero. Altri si stabiliscono in nuove località per aumentare il loro reddito da pensione o per godere di nuove esperienze. L’assistenza sanitaria, i requisiti per il visto, la cultura locale, le tasse e il costo della vita sono tutti elementi alla base della decisione di andare in pensione in un altro paese.
E’ consigliabile però, sottolinea la rivista, ottenere una consulenza professionale, e i consulenti raccomandano di trascorrere almeno diversi mesi in una potenziale destinazione di pensionamento prima di fare la mossa.  Vediamoli da vicino.

I  dieci paesi dove vivere la pensione

Al primo posto tra i dieci paesi dove trasferirsi per vivere bene in pensione troviamo Panama che vince grazie al suo clima temperato e un ambiente accogliente dove vivere. Questo paese dell’America centrale è diventato una destinazione preferita per la pensione , in parte a causa della sua vicinanza agli Stati Uniti, il clima e l’atmosfera accogliente. Il costo della vita può adattarsi alla maggior parte delle tasche, a seconda della posizione e dello stile di vita. Il governo panamense poi ha reso il pensionamento a Panama particolarmente attraente con il “visto pensionado”, un piano che prevede un reddito pensionistico di almeno 1.000 dollari al mese e offre vantaggi tra cui sconti su una varietà di servizi e un’esenzione fiscale sull’importazione di beni per la casa. Con un passaporto valido, i visitatori possono rimanere per tre mesi, ma per la residenza permanente, occorre affidarsi ad un avvocato esperto di immigrazione locale per gestire i dettagli.

Panama inoltre ha un sistema sanitario a due livelli con ospedali pubblici e privati e la maggior parte dei pensionati sceglie il sistema privato che offre cure e strutture eccellenti a prezzi ragionevoli, coperti da un’assicurazione privata o a pagamento.

Al secondo posto il Portogallo, una delle mete preferite anche dai pensionati italiani, anche per via della tassazione riservata a cittadini stranieri più anziani che è molto conveniente. Il clima mite, gli splendidi paesaggi e l’accoglienza dei cittadini sono alcune delle ragioni che spingono in molti a trascorrere nel paese la vita da pensionato. Gli immobili e il costo generale della vita sono ragionevoli, con variazioni a seconda della città. I costi di Lisbona e Porto sono circa il 50% più bassi di New York, e vivere a Porto costa leggermente meno che a Lisbona.

I pensionati devono fare domanda presso un consolato locale per un permesso di residenza che è valido per cinque anni, e poi quando questo scade dovranno fare domanda per un permesso permanente.

Nella classifica dei dieci paesi dove trascorre la pensione troviamo la Repubblica Dominicana, e la Spagna. Quest’ultima si distingue per il clima, il cibo, la presenza di località costiere e grandi città, oltre al suo patrimonio artistico. Il sistema sanitario del paese è molto apprezzato e comprende l’assistenza sanitaria pubblica. Sono disponibili diversi tipi di visti, Il primo permesso è di un anno, con rinnovi fino a cinque anni, al termine dei quali i pensionati possono richiedere un visto di residenza.

Il costo della vita varia tra le principali città della Spagna, e stabilirsi fuori dalle città è generalmente più conveniente. Per esempio, nella città costiera di Alicante, il costo della vita è circa il 48% più basso che a New York, e l’affitto è circa l’80% più basso che a New York. Fare la spesa e cenare fuori con l’eccellente cucina spagnola è generalmente ragionevole per tutte le tasche

E poi Costa Rica, Malta, Ecuador, fino ad arrivare al Messico, Colombia e da ultimo la Florida, un paradiso per i pensionati grazie al clima caldo, chilometri di costa e nessuna tassa sul reddito statale. La Florida è accessibile alla maggior parte dei budget di pensionamento.