Parte bene la stagione degli utili delle banche Usa: Citigroup batte le attese

16 Luglio 2019, di Mariangela Tessa

Parte bene la stagione delle trimestrali delle banche Usa. Citigroup, la prima delle big bank a stelle e strisce che ha alzato questa settimana i conti del secondo trimestre, ha battuto le stime del mercato per utili e ricavi. Segnali positivi per la redditività del mercato bancario Usa sono messi in conto dagli analisti, che vedono quello finanziario come uno dei pochi settori controcorrente in un trimestre che dovrebbe chiudersi col segno meno per gli utili della corporate Usa.

Oggi toccherà a JP Morgan (alle 13 in Italia), Goldman Sachs (alle 13.30) e a Wells Fargo (alle 14).

Veniamo ai conti. Nei tre mesi a giugno, la banca ha messo a segno profitti per 4,799 miliardi di dollari, 1,95 dollari per azione, in aumento del 7% rispetto ai 4,49 miliardi, 1,63 dollari per azione, dello stesso periodo dell’anno scorso.

I ricavi sono cresciuti del 2% a 18,758 miliardi, grazie a un guadagno al lordo delle tasse per 350 milioni collegato all’investimento in Tradeweb, la piattaforma di trading di bond e derivati che approdata in Borsa ad aprile, e al buon andamento dell’area global consumer banking, cosa che ha bilanciato il rallentamento dei ricavi dell’investment banking, del reddito fisso e dell’azionario.

Si tratta di risultati superiori alle attese: gli analisti attendevano un utile di 1,81 dollari per azione con ricavi per 18,5 miliardi.

“Abbiamo attraversato con successo un periodo incerto, mettendo in atto la nostra strategia e mantenendo un atteggiamento disciplinato sulle spese, il credito e la gestione del rischio”, ha commentato  l’amministratore delegato Michael Corbat, sottolineando che “il ritorno sugli asset è salito di 97 punti base”.la banca ha riportato utili per 1,95 dollari ad azione (+7% rispetto a secondo trimestre 2018), contro le stime degli analisti che parlavano di profitti per 1,8 $ stando al panel di Refinitiv. Senza la quotazione di Tradeweb in ogni caso la banca avrebbe riportato utili per 1,83 $ ad azione.

Il titolo non è stato premiato dal mercato: al termine delle contrattazioni a Wall Street, le azioni della banca Usa hanno segnati un calo dello -0,1%.