Oro scompare da volo AirFrance diretto a Zurigo

25 Settembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Non è la trama di un film: 44 chilogrammi di lingotti d’oro sono davvero scomparsi misteriosamente da un volo diretto in Svizzera.

All’atterraggio, sulla cabina cargo dell’aereo AirFrance, la compagnia che sta per rilevare Alitalia, mancava una parte dei 300 chilogrammi di carico. Solo sette delle nove confezioni contenenti i lingotti sono infatti giunte a destinazione.

La polizia dell’aereoporto di Parigi Charles de Gaulle sta indagando per scoprire chi è l’autore del furto.

Al vaglio la possibilità che si sia trattato di un crimine commesso con l’aiuto di un basista.

La società di protezione e sicurezza americana Brink’s, che aveva l’incarico di supervisionare il carico di metallo, ha respinto al mittente le accuse e le insinuazioni.

L’azienda ha chiarito che la sua responsabilità era “limitata a garantire la sicurezza della consegna durante il transito all’aeroporto di Parigi”.
[ARTICLEIMAGE]
“Quando il furto è avvenuto il carico non era sotto la loro responsabilità”, conferma la testata ‘The Local’.