Oro: investitori tornano a scommetterci, prezzi sopra $1.900

26 Maggio 2021, di Mariangela Tessa

Mentre il mercato delle criptovalute resta altamente volatile, ne approfitta l’oro che continua ad aggiornare nuove vette. In mattinata, le quotazioni hanno segnato un rialzo sopra i 1900 dollari l’oncia ai massimi da inizio anno.
Un trend al rialzo quello del metallo prezioso, che sembra destinato a consolidarsi tra riaperture delle attività e lo spettro di un aumento dell’inflazione nei principali paesi industrializzati.

“L’oro ha rotto al rialzo la trendline ribassista che collega i massimi storici con quelli del 2021, uscendo così dal territorio di neutralità di breve periodo. Al rialzo la resistenza più importante è quella statica a 1962, mentre al ribasso il supporto da monitorare passa da 1841 (trendline ribassista rotta)” spiegano gli esperti di analisi tecnica di MPS Capital Services.

Oro: che cosa c’è dietro il recente rialzo

Secondo gli analisti, gli investitori starebbero soppesando l’estrema volatilità del Bitcoin, ampiamente visto come un’alternativa all’oro. Dopo aver toccato un massimo sopra i 2.500 miliardi di dollari, la capitalizzazione totale delle criptovalute ha imboccato la strada dei ribassi da metà maggio fino a scivolare domenica sotto i 1.300 miliardi di dollari, stando ai dati di CoinMarketCap.

“I prezzi dell’oro stanno aumentando in quanto la debolezza delle criptovalute e la crescente domanda di asset di copertura contro l’inflazione hanno sostenuto l’attrattiva del metallo prezioso”, ha detto a Bloomberg Margaret Yang, stratega di DailyFX.

Bob Haberkorn, senior market strategist presso la società di brokeraggio RJO Futures, sostiene che la crescita dei prezzi dell’oro potrebbe essere attribuita a un dollaro più debole e a rendimenti inferiori per i Treasury statunitensi

Nell’ultima settimana, gli hedge fund e altri grandi speculatori hanno aumentato la loro posizione netta lunga in futures e opzioni sull’oro ai massimi da gennaio. Anche le partecipazioni in fondi negoziati in borsa garantiti da lingotti sono aumentate a maggio dopo tre mesi di deflussi.