Obama: “Bernanke è stato alla Fed più di quanto volesse”

18 Giugno 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Il presidente della Federal Reserve Ben Bernanke è stato “più di quanto volesse”. Parola di Barack Obama, che ha precisato che il timoniere della Banca centrale “ha fatto un lavoro straordinario”, in una intervista rilasciata a Bloomberg.

Il presidente americano, alla domanda su una possibile riconferma di Bernanke alla fine del mandato – che scade il prossimo anno – soggetta al Senato ha detto che Bernanke è stato più di quanto volesse o fosse necessario”.

Le condizioni del mercato del lavoro sono migliorate, ma non e’ detto che mercoledi’ il numero uno della banca centrale Usa intenda ridurre la portata del Bazooka di allentamento monetario che consiste nell’acquisto di titoli di stato per 85 miliardi di dollari.

Probabilmente optera’ per una via di mezzo, accennando a una silime ipotesi associando pero’ a un’eventualita’ del genere a un ulteriore miglioramento dell’economia.

Bernanke si trova davanti a un doppio problema di comunicazione. I mercati sembrano riluttanti a riconoscere il miglioramento economico che potrebbe portare la Fed a un ammorbidimento del piano di iniezione di liquidita’ che va sotto il nome di QE3.

Ma al contempo sembrano convinti, sbagliando, che staccare lentamente la spina alle misure di allentamento monetario straordinarie voglia dire che la Fed non ha piu’ l’intenzione di sorreggere la ripresa. I mezzi, quelli, non mancano.