Obama: “Aumentare tetto al debito Usa o sarà catastrofe per l’economia globale”

5 Gennaio 2013, di Redazione Wall Street Italia

HAWAII (WSI) – “Non farò alcun compromesso” sull’aumento del tetto del debito: “se il Congresso non concederà agli Stati Uniti la capacità di pagare i propri conti in tempo, le conseguenze per l’economia globale saranno catastrofiche”. Lo afferma il presidente americano Barack Obama nel discorso radio settimanale, trasmesso dalle Hawaii, dove sta trascorrendo un breve periodo di vacanza con la famiglia dopo le battaglie sul fiscal cliff.

Intanto Wall Street e’ ai massimi assoluti pre-crisi e pre-Lehman Brothers.

Appello bipartisan del presidente americano Barack Obama. “Dobbiamo lavorare insieme per far crescere la nostra economia e ridurre il deficit e il debito”, afferma, rivolgendosi al nuovo Congresso in vista del confronto per l’aumento del tetto del debito e i tagli alle spese. “Se ci concentriamo sugli interessi del Paese – aggiunge – sono convinto che possiamo tagliare la spesa e aumentare le entrate tutelando la classe media”.

Riformare l’immigrazione e proteggere i bambini dall’orrore della violenza delle armi da fuoco. Queste due delle priorita’ che il presidente americano Barack Obama individua per il 2013, insieme a quella dell’occupazione e dello sviluppo dell’energia pulita. Nel suo tradizionale messaggio del sabato alle famiglie, Obama anticipa dunque i punti principali dell’agenda del suo secondo mandato, che dettagliera’ a fine mese nel discorso dello ‘Stato dell’Unione’.