Nomisma, assemblea nomina Pietro Modiano nuovo presidente

24 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Pietro Modiano è il nuovo Presidente di Nomisma. Lo si legge in un comunicato. Nominato oggi dall’Assemblea degli azionisti, il Presidente della Carlo Tassara SpA torna agli studi dopo anni trascorsi ai vertici delle più importanti banche italiane con un progetto di grande respiro: riportare Nomisma al centro del dibattito sull’industria italiana e sulla politica industriale. “Il sistema delle imprese italiane rischia di essere fra i più colpiti dalla crisi – rileva Modiano -, prima con una recessione particolarmente profonda, e poi con una ripresa ancora debole e stentata. Attenzione, però, a non scaricare troppe responsabilità sul manifatturiero: la manifattura pesa solo per il 20% sul Pil e nell’era dell’euro e della Cina le nostre imprese manifatturiere hanno retto, mantenendo una quota di mercato del 7% sulle esportazioni dei paesi industriali. Bisogna agire in fretta – prosegue Modiano – aiutando chi finora ha sostenuto la crescita del paese. I pochi soldi a disposizione vanno spesi tutti e bene e su questo Nomisma può fare un lavoro molto importante di analisi di settori ed imprese e di definizione di policy efficaci ai vari livelli. Ci sono molti luoghi comuni da sfatare o comunque da verificare – il declino dell’industria italiana è certamente uno di questi – e solo attraverso indagini serie e rigorose si potrà arrivare ad una diagnosi consapevole e condivisa dello stato dell’economia di questo paese. Il contributo di Nomisma in questa direzione potrà agevolare la comprensione dei problemi delle industrie e dei territori e l’identificazione delle soluzioni più adeguate. C’è tanto da fare in questo campo, e su questo non intendiamo lavorare isolati bensì tessere reti e relazioni che agiscano sulle complementarità che vi sono tra il DNA di Nomisma, l’economia industriale, e le specializzazioni di altri centri di eccellenza italiani ed europei.” Per la realizzazione del progetto Modiano sarà affiancato da Gian Maria Gros-Pietro, che sarà il Presidente del Comitato Scientifico della società bolognese.