Wall Street: torna pessimismo tra crollo greggio e aumento contagi Covid-19

22 Aprile 2020, di Mariangela Tessa

Wall Street ha terminato la seduta di lunedì 20 aprile in forte calo per il second giorno di fila. A pesare sono i timori che il crollo dei prezzi del petrolio possano anticipare un aggravarsi degli effetti della pandemia da coronavirus sull’economia globale.

Nel frattempo, continuano ad aumentare i casi di Covid-19 negli Usa. Stando all’aggregatore di dati della Johns Hopkins University, negli Stati Uniti, ci sono almeno 788.920 casi e 42.458 morti.

Il Djia ha lasciato sul terreno 631,56 punti, il 2,67%, a quota 23,018.88. L’S&P 500 ha perso 86,60 punti, il 3,07%, a quota 2.736,56. Mentre il Nasdaq ha ceduto 297,50 punti, il 3,48%, a quota 8.263,23.