Wall Street: nuova seduta in forte calo, utili delle big bank a picco

16 Aprile 2020, di Mariangela Tessa

Nuovo pesante calo ieri a Wall Street in scia a una serie di trimestrali e dati macroeconomici deludenti. Dopo JPMorgan Chase e Wells Fargo, ieri hanno pubblicato i conti relativi al primo trimestre dell’anno anche Citigroup e Bank of America. Le quattro banche hanno visto gli utili calare di oltre il 40% a causa degli accostamenti per attutire gli effetti della pandemia.

Il petrolio ha chiuso sotto la soglia dei 20 dollari al barile per la prima volta dal febbraio del 2002 in seguito a un aumento oltre le attese delle scorte Usa. Il contratto Wti a maggio ha perso 0,24 dollari, l’1,2%, a 19,87 dollari al barile.

Nel finale, il Djia ha lasciato sul terreno 445,41 punti, l’1,86%, a quota 23.504,35. L’S&P 500 ha perso 62,70 punti, il 2,20%, a quota 2.783.36. Mentre il Nasdaq ha limitato le perdite, cedendo 122,56 punti, l’1,44%, a quota 8.393,18.