Wall Street: nuovo record in avvio, ma si teme scontro politico Trump-Corker

10 Ottobre 2017, di Daniele Chicca

Wall Street è positiva in avvio con l’indice S&P 500 che trascinato da Wal-Mart e gli energetici ha aperto gli scambi in rialzo raggiungendo un nuovo record (a 2.554 punti). Anche Dow Jones e Nasdaq guadagno terreno, ma il rischio ora è che l’ultimo feudo tra Trump e il Senatore Repubblicano Bob Corker, che aveva accusato il presidente di spingere gli Usa sull’orlo della terza guerra mondiale, potrebbe minacciare la sua agenda politica e compromettere i piani dell’amministrazione sull’ambiziosa riforma del fisco.

Corker ha annunciato che non si ripresenterà alle elezioni di mid-term e che “non c’è assolutamente alcuna possibilità” che voterà per una legge di riforma del fisco che aumenta il debito pubblico Usa. Moody’s ha minacciato di tagliare il rating sulla qualità del credito Usa se la riforma passerà. È l’inizio di quello che potrebbe essere un confronto politico esplosivo con Donald Trump, il quale da parte sua ha accusato Corker di “non avere il coraggio” di ripresentarsi alle elezioni del 2018.

Wal-Mart guadagna quasi il 4% al momento, dopo aver annunciato l’avvio di un piano di acquisto di azioni proprie da $20 miliardi. Il gigante delle vendite al dettaglio prevede inoltre che le vendite online in Usa cresceranno di circa il 40% nel prossimo esercizio fiscale annuale. Il titolo guadagna il 4,2% a 83,90 dollari.