Wall Street in rosso, Nasdaq tiene grazie a exploit Amazon (+8%)

31 Gennaio 2020, di Mariangela Tessa

Avvio in rosso per Wall Street. A pesare sono però le preoccupazioni per gli effetti negativi sull’economia globale della diffusione del coronavirus in Cina. L’ottima trimestrale di Amazon (+8,46% a 2.029,98 dollari), oltre a portare il titolo a toccare nuovi massimi e la capitalizzazione di mercato dell’azienda fondata e guidata da Jeff Bezos a superare nuovamente i 1.000 miliardi di dollari, tiene il Nasdaq intorno alla parità.

Il Djia lascia sul terreno 227,93 punti, lo 0,79%, a quota 28.631,51. L’S&P 500 perde 15,03 punti, lo 0,46%, a quota 3.268,63. Il Nasdaq cede 3,96 punti, lo 0,04%, a quota 9.295,63.