Wall Street chiude grazie all’hi-tech. Attesa per la FED

29 Gennaio 2020, di Mariangela Tessa

Chiusura in rialzo per Wall Street sulla spinta del settore tecnologico. Gli investitori guardano oltre ai timori legati alla diffusione del coronavirus dalla Cina per concentrarsi sulla Federal Reserve. Ieri è iniziata la riunione del braccio di politica monetaria della banca centrale americana, che comunicherà alle 14 (le 20 in Italia) le sue decisioni. I mercati scommettono su toni ancora più accomodanti proprio per far fronte ai possibili effetti del virus.

Il petrolio rimbalza dopo i cali messi a segno in seguito ai timori per i possibili effetti negativi del virus sull’economia mondiale. Il contratto Wti a marzo è salito di 0,34 dollari, lo 0,6%, a 53,48 dollari al barile. Il Djia ha aggiunto 187,05 punti, lo 0,66%, a quota 29.722,85. L’S&P 500 ha guadagnato 32,62 punti, l’1,01%, a quota 3.276,24. Mentre il Nasdaq è salito di 130,37 punti, l’1,43%, a quota 9.269,68.