Wall Street chiude contrastata, segno meno per il Nasdaq

26 Marzo 2020, di Mariangela Tessa

Wall Street ha terminato la seduta di mercoledì contrastata. Nonostante la spinta positiva arrivata dal pacchetto di aiuti da 2.000 miliardi di dollari, sulle contrattazioni continuano però a pesare i timori legati alla diffusione del Covid-19.

Stando alla Johns Hopkins, i casi negli Stati Uniti sono saliti a oltre 60mila, mentre i morti sono almeno 827.

Il contratto Wti a giugno ha guadagnato 0,48 dollari, il 2,0%, a 24,49 dollari al barile, mettendosi in linea per chiudere la settimana in rialzo. Mentre l’oro ha restituito un po’ dei guadagni messi a segni recentemente.

Il Djia ha aggiunto 495,64 punti, il 2,39%, a quota 21.200,55. L’S&P 500 è salito di 28,23 punti, l’1,15%, a quota 2.475,56. Mentre il Nasdaq ha lasciato sul terreno 33,56 punti, lo 0,45%, a quota 7.384,29.