Usa: vendite al dettaglio fanno meglio delle attese

11 Dicembre 2015, di Daniele Chicca

La stagione dello shopping in occasione delle festività natalizie – che ha preso ufficialmente il via con il Black Friday post Thanksgiving – è iniziata con il piede giusto negli Stati Uniti. Le vendite al dettaglio, esclusi materiali di costruzione, auto, benzina e cibo, sono aumentate dello 0,6% a novembre su base mensile.

Si tratta di un risultato superiore alle previsioni di mercato. La componente ‘core’ – fa sapere sempre il Dipartimento del Commercio Usa – è invece aumentata dello 0,2%. Le spese al consumo hanno subito a sorpresa una frenata in settembre e ottobre.

Le ultime cifre macro nel complesso positive non fanno che aumentare le chance di un rialzo dei tassi di interesse della Federal Reserve il prossimo 16 dicembre. Sarebbe la prima stretta monetaria dal 2006. Il costo del denaro è fermo allo 0-0,25% da dicembre 2008, anno in cui la crisi subprime ha raggiunto il suo apice.