Usa: richieste sussidi disoccupazione in rialzo, peggio delle attese

31 Marzo 2016, di Laura Naka Antonelli

Il numero dei lavoratori che ha presentato richiesta per la prima volta per ottenere i sussidi di disoccupazione ha segnato un rialzo inatteso, rimanendo tuttavia a un livello che viene associato alla solidità del mercato del lavoro Usa.

Nella settimana terminata lo scorso 26 marzo, le richieste dei sussidi sono salite di 11.000 unità, a quota 276.000, in rialzo, dunque peggio delle attese, rispetto ai 265.000 attesi dagli economisti di Reuters (che prevedevano un dato invariato rispetto alle richieste di 265.000 della settimana precedente). Si tratta del terzo rialzo settimanale di fila. La media mobile delle ultime quattro settimane è aumentata di 3.500 unità a 263.250.

Grande è ora l’attesa per la pubblicazione, domani alle 14.30 ora italiana, del report occupazionale Usa. Secondo Reuters, nel mese di marzo la crescita dei nuovi posti di lavoro è stata +205.000 unità, dopo l’incremento di +242.000 unità a febbraio. Il tasso di disoccupazione è atteso invariato al 4,9%, minimo in otto anni.

 

 

 

fronte macro Usa