Usa, manifatturiero: dati peggiori dal 2009 generano preoccupazioni

22 Aprile 2016, di Alberto Battaglia

L’attività manifatturiera americana ha vissuto il suo peggior mese da settembre 2009. In aprile l’indice curato da Markit – si tratta della rilevazione preliminare non definitiva – ha riportato un risultato di 50,8 punti, il più basso da sei anni e mezzo. I dati deboli generano preoccupazioni sullo stato di salute a inizio secondo trimestre della maggiore economia al mondo.

L’indice PMI è sceso dai 51,5 del mese precedente ed è risultato inferiore alle aspettative che erano per un risultato di 52 punti. I volumi della produzione sono vicini alla stagnazione. In particolare si registra un rallentamento delle nuove imprese. L’occupazione nel manifatturiero ha visto l’incremento più fiacco da giugno 2013.