Usa, inflazione cresciuta meno del previsto a inizio secondo trimestre

12 Maggio 2017, di Daniele Chicca

L’inflazione è aumentata del 2,2% su base annuale in il mese scorso, meno del +2,3% previsto, negli Stati Uniti. A marzo la variazione era stata pari al +2,4%. Rispetto a marzo i prezzi al consumo sono cresciuti dello 0,2% ad aprile, in sintonia con le stime e più del -0,3% registrato il mese precedente. I prezzi al consumo ‘core’ – escluse le componenti cibo ed energia – sono saliti dell’1,9% su base annuale in aprile contro il +2% delle previsioni che è anche stato il risultato visto a marzo.

Le cifre macro sull’inflazione erano attese dal mercato che vuole capire se la Federal Reserve alzerà i tassi di interesse a giugno. L’economia americana è in ripresa nel secondo trimestre dopo la crescita molto fiacca del Pil nei primi tre mesi dell’anno, quando la prima economia del mondo ha registrato un’espansione delle attività dello 0,7%.