Usa, calo ordini beni durevoli è il più accentuato in 16 mesi

28 Gennaio 2016, di Daniele Chicca

I nuovi ordini di beni durevoli in Usa sono calati con una intensità che non si vedeva da 16 mesi. Il dato di dicembre è l’ultimo segnale di un rallentamento della ripresa dell’economia americana a fine 2015, proprio quando la Fed ha deciso di alzare i tassi di interesse. Gli ordini di beni di lunga durata sono scesi del 5,1%, la flessione più accentuata da agosto 2014. In novembre si erano contratti di mezzo punto percentuale.

Ciononostante, il mercato del lavoro rimane in buone condizioni, almeno a giudicare dagli ultimi numeri sulle richieste di sussidio di disoccupazione. Le domande di indennità settimanali sono scese dai massimi di sei mesi toccati la volta prima. La prima economia al mondo è sfavorita da un dollaro forte, dai tagli alla spesa e gli investimenti delle società energetiche e dalla domanda anemica proveniente dall’estero.