Unicredit: Mustier nuovo AD, ora manca il via libera della Bce

30 Giugno 2016, di Laura Naka Antonelli

La nomina di Jean-Pierre Mustier ad amministratore delegato di Unicredit è ufficiale. E’ quanto si legge nel comunicato diffuso dalla stessa banca italiana, che scrive anche che, in base a quanto stabilisce la normativa vigente, la nomina di Jeanne-Pierre Mustier “sarà soggetta alla valutazione della Banca centrale europea“.

Così si legge nella nota diffusa a seguito della riunione straordinaria del cda di stamattina.

Il Comitato corporate governance, Hr and nomination, “dopo aver esaminato diversi candidati di caratura internazionale, ha tenuto in particolare conto della qualità e delle competenze professionali di Mustier, nonché della notevole esperienza nell’industria dei servizi finanziari internazionali e della già maturata conoscenza del gruppo”. Il cda è così giunto “all’unanimità alla conclusione che Jean Pierre Mustier è la persona più adatta a ricoprire il ruolo di amministratore delegati, in quanto in possesso di tutti i requisiti necessari”.

Jean Pierre Mustier assumerà la carica di AD, in via ufficiale, a partire dal prossimo 12 luglio, sostituendo Federico Ghizzoni.

Mustier, 55 anni, ha iniziato la sua carriera nel Gruppo Société Générale dove ha rivestito diversi incarichi, prevalentemente nel settore del Corporate & Investment Banking tra il 1987 ed il 2009. Nel 2003, è stato nominato responsabile della Divisione Corporate & Investment Banking del Gruppo Société Générale e membro del Comitato Esecutivo della banca. È stato successivamente, dal 2011 al 2014, Vice Direttore Generale di UniCredit SpA con la responsabilità della Divisione Corporate & Investment Banking del Gruppo. Attualmente è partner di Tikehau Capital, società di investment management, e membro del consiglio di amministrazione di Alitalia.