Ue: ovunque crescono prezzi delle case, tranne in Grecia e in Italia

4 Novembre 2016, di Alessandra Caparello

FRANCOFORTE (WSI) –  Crescono i prezzi delle abitazioni nell’area euro nel primo semestre del 2016 secondo quanto rende noto la BCE nel suo bollettino economico dedicato agli andamenti recenti dei prezzi degli immobili residenziali nell’area dell’euro.

In particolare il tasso di crescita annuale dei prezzi delle abitazioni è stato pari al 3%, in aumento dal 2,7% del trimestre precedente e dal 2,2% dell’ultimo trimestre del 2015.  La crescita annuale dei prezzi reali delle abitazioni è stata superiore alle medie di lungo periodo.

Tra i Paesi che hanno registrato i più alti tassi di crescita annuale medi dei prezzi degli immobili residenziali figurano Germania, Estonia, Irlanda, Lussemburgo, Austria e Portogallo. Nel complesso, questa ripresa è attualmente favorita, sottolinea la Bce, da una crescita sostenuta. E’ rimasta negativa anche dopo il 2014 invece, la crescita media in Grecia, in Italia e a Cipro.