Ue, Italia tira dritto: chiederà flessibilità anche nel 2017

22 Marzo 2016, di Daniele Chicca

Governo italiano ingordo. Nonostante i richiami delle autorità dell’Unione Europea l’intenzione dell’Italia è tirare dritto e chiedere alla Commissione europea flessibilità anche sul bilancio del 2017.

“È evidente, proseguiremo su questa strada”, ha dichiarato Yoram Gutgeld, consigliere economico del premier Matteo Renzi e responsabile per la spending review, ai giornalisti che gli chiedevano se il governo intende ottenere margini sui conti del prossimo anno.

L’Italia ha chiesto a Bruxelles il permesso di innalzare l’indebitamento netto del 2016 dall’1,4 al 2,4% del Pil.