Ue detta i tempi: Brexit definitiva a ottobre 2018

6 Dicembre 2016, di Daniele Chicca

Il capo dei negoziati sulla Brexit per conto dell’Unione Europea, Michel Barnier, ha fissato una scadenza nelle trattative, precisando che si dovrà raggiungere un accordo con Londra entro ottobre 2018, diciotto mesi dopo che – sempre che incassi il placet del Parlamento – May ricorrerà all’articolo 50. La ratifica dovrà arrivare nel marzo 2019, secondo le autorità europee, ma Downing Street per il momento frena.

Secondo il legale Julian Berger, avvocato inglese che lavora a Milano, questo atteggiamento temporeggiatore di May e soci ha portato “dopo un breve periodo di luna di miele” con la stampa, molti analisti e commentatori inglesi a concludere che al governo “non c’è una visione” e che la primo ministro non ha le idee chiare su cosa fare veramente. Con le cause in tribunale degli ultimi tempi i ministri britannici sono riusciti a guadagnare tempo prezioso: “ne avranno bisogno vista la complessità della questione che devono affrontare”.