UBS Italia: al via l’acquisizione di Santander Private Banking Italia

17 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Siglato un accordo tra UBS Italia spa e Santander Private banking Italia spa (SPB Italia) per l’acquisizione di un ramo d’azienda di quest’ultimo. A rendere nota l’operazione che include 2,7 miliardi di asset in gestione, l’intero team di private banker e il personale di supporto.

La chiusura dell’operazione è prevista nel terzo trimestre del 2016 e sarà soggetta alle autorizzazioni regolamentari e al verificarsi di alcune abituali condizioni sospensive.

Santander Private banking Italia spa, con sede a Milano, fornisce consulenza finanziaria e soluzioni di investimento a clienti high net worth e a gruppi familiari e oltre ai servizi di wealth management, offre prodotti e servizi bancari, prestiti e mutui.

Con l’operazione in oggetto le attività di SPB Italia saranno integrate in UBS Italia, contribuendo a rafforzare la presenza di UBS Wealth Management nel paese. Come ha dichiarato Fabio Innocenzi, ceo di ubs Italia, l’operazione rappresenta un’ottima opportunità di crescita e di espansione.

SPB Italia vanta un posizionamento di eccellenza nel nostro paese come operatore di prim`ordine nei servizi di Private Banking. E questa operazione sposa perfettamente la nostra attuale offerta di servizi di gestione di grandi patrimoni privati in Italia, sia in termini di business, sia di cultura aziendale (…) Essa rappresenta inoltre per UBS in Italia un’ottima opportunità di accelerazione della crescita delle proprie attività e un`occasione per espandere ulteriormente la nostra quota di mercato nel paese. I clienti e i consulenti di SPB Italia avranno accesso a una delle principali piattaforme di wealth management al mondo, con una reputazione eccellente sul mercato. I clienti di UBS Italia potranno beneficiare di una gamma ancora più ampia di prodotti bancari e soluzioni finanziarie.