Trump torna ad attaccare GM: “tagli inaccettabili, ceo sta sbagliando”

14 Dicembre 2018, di Mariangela Tessa

Il presidente Usa, Donald Trump, torna ad attaccare il gruppo automobilistico GM, che alla fine di novembre ha annunciato un piano per tagliare quasi 15mila posti di lavoro in Nord America e chiudere 5 fabbriche.

Lo ha fatto ieri dall’emittente Fox Business, definendo gli esuberi “inaccettabili” e sostenendo che la Ceo Mary Barra “sta sbagliando”. Senza fornire dettagli, il Commander in chief ha aggiunto che Gm “non sarà trattato bene”.

Da inizio anno il titolo del primo produttore di auto in Usa ha perso quasi il 14% contro il calo del 31,6% di Ford e di quasi il 12% di Fca.