Tracollo titoli Sprint sui timori antitrust legati alla mega fusione con T-Mobile

30 Aprile 2018, di Daniele Chicca

Tonfo del 14% nelle contrattazioni preborsa per i titoli Sprint. Il mercato teme che l’acquisto da 26,5 miliardi da parte di T-Mobile venga bloccato dalle autorità antitrust statunitensi. Il mega deal annunciato domenica mette fine a anni di speculazioni e contatti tra i due colossi delle telecomunicazioni. L’accordo è stato raggiunto sulla base di uno scambio azionario che prevede che per ogni titolo Sprint corrispondano 0,10256 azioni T-Mobile.

Tuttavia la reazione del mercato dimostra che l’affare è tutt’altro che certo di essere portato a termine. Gli analisti danno infatti solo al 50% di possibilità che l’accordo vada in porto, stando a quanto riportato da Bloomberg. Il Dipartimento di Giustizia Usa sta indagando sull’impatto che il mega merger avrà dal punto di vista concorrenziale negli Stati Uniti. Oltre ai titoli Sprint anche quelli di T-Mobile sono sotto pressione nel pre-market.