Tajani: governo Lega-M5S negativo per Italia e Ue, euro giù fino quasi a $1,17

23 Maggio 2018, di Daniele Chicca

Il presidente dell’europarlamento Antonio Tajani sostiene che un governo formato da Lega e M5S non è positivo per l’Italia e per l’Unione Europea. Le sue parole, pronunciate in un intervento a Bloomberg TV, hanno ravvivato i timori circa l’alleanza anti-establishment in Italia, esercitando pressioni al ribasso sull’euro, una valuta già indebolita dagli ultimi sviluppi, come per esempio i dati PMI, che hanno mostrato un’attività inferiore alle stime. È il quarto calo mensile di fila per l’indice.

Il cross euro dollaro scivola così ai minimi di sei mesi negli ultimi scambi: ora i ribassisti puntano alla soglia di 1,17 dollari. Il raggiungimento di tale livello permetterebbe di assistere a un prolungamento della traiettoria ribassista che ormai da qualche settimana è ben impostata. Lo Spread tra Btp e Bund decennali intanto sale fino a 193 punti base.