Standard & Poor’s taglia rating di Eni a BBB+

24 Marzo 2016, di Alberto Battaglia

Standard & Poor’s ha rivisto al ribasso il rating di Eni portandolo a ‘BBB+’ con outlook stabile dal precedente ‘A-‘ CreditWatch, che poteva preannunciare un ribasso di giudizio; secondo l’agenzia di rating le prospettive del prezzo del petrolio hanno contribuito al deterioramento del rating di Eni, così com’è stato per molte altre società operanti nel settore petrolifero.

“I bassi prezzi del petrolio avranno un effetto negativo duraturo sul merito creditizio di Eni”, scrive S&P, “nonostante la recente riduzione del debito a seguito del deconsolidamento di Saipem”. Fra il 2017 e il 2018, quando l’agenzia di rating prevede una ripresa del mercato del greggio, “il merito di credito di Eni migliorerà gradualmente”.