Standard Chartered: banca annuncia 15.000 licenziamenti

3 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Licenziamenti di 15.000 dipendenti entro il 2018 e maxi aumento di capitale da 5,1 miliardi di sterline. Queste le ultime novità annunciate dalla banca Standard Chartered subito dopo aver chiuso in rosso il terzo trimestre.

Dopo aver raccolto 1,53 miliardi di utili del pari periodo del precedente esercizio, il terzo trimestre dell’anno si è chiuso con una perdita pari a 139 milioni di sterline. In 3 mesi le entrate sono peggiorate e la banca ha dovuto varare un piano di ricapitalizzazione da 5,1 miliardi a fronte di oneri di ristrutturazione per un valore pari a 3 miliardi. Se più di 1,5 miliardi riguardano i tagli al personale, il resto sono svalutazioni e accantonamenti su potenziali perdite per liquidazione di asset.

In seguito all’annuncio, il titolo Standard Chartered ha toccato una perdita sulla Borsa di Hong Kong superiore al 6%.