S&P: “Bce taglierà ancora i tassi sui depositi interbancari”

14 Gennaio 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – E’ molto probabile che la Bce abbassi ancora il tasso di interesse sui depositi interbancari overnight, già negativi, a -0,75%. Ad affermarlo il capoeconomista per l’area Emea di S&P Jean Michael Six.

L’ulteriore taglio dei tassi da parte della Banca centrale guidata da Mario Draghi costringerebbe le banche a immettere maggior credito nel sistema dell’economia reale. Oppure potrebbe indurle a usare la liquidità in surplus per acquistare valute con maggior rendimento. Una mossa che indebolirebbe l’euro.

È meno probabile, afferma il numero uno dell’area Emea di Standard’s & Poor, invece che la Bce agisca ancora sul quantitative easing, vista la perdita di efficacia negli ultimi mesi per colpa dell’effetto sull’inflazione del crollo dei prezzi del petrolio.