Sisma, Abi: le banche interrompano pagamento mutui sui immobili colpiti

25 Agosto 2016, di Alberto Battaglia

L’Associazione bancaria italiana  (Abi) ha invitato tutti gli istituti di credito a interrompere i pagamenti dei mutui relativi agli immobili “residenziali, commerciali e industriali che abbiano avuto danneggiamenti anche parziali” nel terremoto che ieri notte ha colpito il Centro Italia. Nel frattempo il ministero dell’Economia ha annunciato che saranno disponibili i 234 milioni di euro conservati nel fondo per le emergenze nazionali.
Anche il gruppo Intesa SanPaolo intende stanziare 250 milioni per finanziare le strutture danneggiate a favore delle famiglie delle province colpite dal sisma. Lo stesso istituto ha comunicato che è in corso una raccolta fondi per il sostegno diretto della popolazione e l’applicazione di misure di esenzione per i prelievi e nuovi finanziamenti.