Seduta all’insegna delle vendite per Wall Street, in rosso i tecnologici

23 Febbraio 2021, di Redazione Wall Street Italia

A Wall Street continua ad andare di scena il forte smobilizzo sui titoli Big Tech, gli stessi che sono stati presi d’assalto dalla carica di buy record nel corso del 2020. Il Nasdaq cede il 2,88%, a 13.146 punti; lo S&P 500 arretra dell’1,20% a 3.829, mentre il Dow Jones perde più di 240 punti, a 31.278 punti.

Tra le vittime illustri del Nasdaq c’è ancora Tesla, reduce dalla perdita record più forte dal settembre del 2020, accusata nella giornata di ieri.

La perdita odierna fa impallidire tuttavia quella della vigilia: l’azione affonda del 12,5%, precipitando a un livello inferiore del 24% rispetto all’ultima chiusura riportata a valori record: quindi, in base alla definizione degli analisti, in territorio di mercato orso.

In particolare, se il titolo chiuderà la sessione odierna al di sotto di quota $706,47, valore inferiore del 20% rispetto alla chiusura record testata lo scorso 26 gennaio a
$883,09, il mercato orso diventerà di nuovo realtà.